< Reviews

DAWN OF DISEASE - Ascension Gate

Home

2017-08-16 09:42:29

DAWN OF DISEASE - Ascension Gate

Benché le capacità di ascolto di ognuno di noi siano incredibilmente diverse, ben pochi riescono a notare i cambiamenti che una band compie da un disco all’altro; la maggior parte delle volte non si tratta di variazioni di stile o di arrangiamenti, bensì di miglioramenti in consolle o di cambi di lineup che contemplino musicisti più scafati.


Nel caso dei Dawn Of Disease gli innesti operati tempo dietro hanno portato la band ad una maggiore maturazione sotto il profilo professionale; già dal precedente “Worship The Grave” la band aveva palesato amore per la scena death scandinava, popolando di maggiore melodia il sound…”Ascension Gate” apre le porte del castello in favore di quest’ultima risultando incredibilmente orientato verso la classe ‘swedish’ e producendo un disco sicuramente intenso ma privo di picchi e di fervore.


In termini tecnici la band osserva rigorosamente le regole che il genere stabilisce, creando un sound glaciale e malinconico; i suoni sono freddi e oltremodo taglienti, dove specialmente la sezione ritmica si muove con inarrestabile frenesia, mentre le performance denotano un act coeso e scafato da anni di palchi e studio ma che non riesce a uscire dai canoni…forse, solamente il growl del maestoso Tomasz rimane il fiore all’occhiello, cattivo ma ispirato in tutte le tracce.


“Ascension Gate” è monolitico e macinante, tuttavia non rende facile un’analisi approfondita…i capitoli più interessanti sono quelli in cui la band si lascia andare maggiormente, come “Leprous Thoughts”, “Fleshless Journey” e “Lucid”, dove un’alternanza di bpm e cambi di strutturazione alimentano l’appetito musicale. “Beneath The Waters” e la stessa titletrack uccidono per violenza e impatto mentre altri momento come “Akephalos” e “The Growing Emptiness” coinvolgono per la vena melodica anthemica.


“Ascension Gate” avrebbe dovuto essere un disco di conferma tuttavia assomiglia piuttosto ad un capitolo di passaggio verso qualcosa di più ricercato ed innovativo. Studiato meticolosamente ed assemblato con maestria ma che non ha quel qualcosa che fa la differenza.


Voto:

6,5

Info

Napalm Records
2017
Death Metal
http://www.dawnofdisease.com

Tracklist

01. Passage

02. Perimortal
03. Leprous Thoughts
04. Beneath The Waters
05. Ascension Gate
06. Akephalos
07. Fleshless Journey
08. The Growing Emptiness
09. Lucid
10. Mundus Inversus

Lineup

Tomasz Wisniewski: Vocals

Lukas Kerk: Guitars

Oliver Kirchner: Guitars

Christian Wösten: Bass

Mathias Blässe: Drums